Farmacovigilanza

Scopri l’importanza per la salute pubblica di questa disciplina e attraverso quali canali è possibile effettuare una segnalazione, se sospetti una reazione avversa a un prodotto GSK.

La Farmacovigilanza è la disciplina che studia gli eventi avversi potenzialmente associati all'uso di un prodotto medicinale (farmaco, vaccino, etc), al fine di assicurarne un rapporto beneficio/rischio quanto più favorevole per la popolazione.

Come riportato sul sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), le segnalazioni di sospette reazioni avverse, cioè quelle per le quali sussiste la ragionevole possibilità di una correlazione con l'uso di un prodotto medicinale, costituiscono un'importante fonte di informazioni per le attività di farmacovigilanza, in quanto consentono di rilevare potenziali segnali di allarme relativi all'uso dei medicinali così da renderli più sicuri, a beneficio di tutti i pazienti.

Attraverso questa attività anche noi possiamo meglio promuovere l'uso sicuro ed efficace dei nostri prodotti, ad esempio fornendo tempestivamente informazioni sulla sicurezza ai pazienti, agli operatori sanitari e al pubblico oppure aggiornando continuamente il foglio illustrativo dei prodotti. La farmacovigilanza è quindi un'attività che contribuisce alla tutela della salute pubblica.

La normativa europea sulla farmacovigilanza richiede a tutti gli operatori sanitari e consente ai cittadini di segnalare qualsiasi sospetta reazione avversa (grave e non grave, nota e non nota).

Ecco due canali per farlo, attraverso banner interattivi per le segnalazioni alle autorità sanitarie:


Questi invece i canali per segnalare a GSK: