Rotarix entra nel nuovo programma di vaccinazione nazionale in Ghana

RotarixTM, il vaccino per la prevenzione delle gastroenteriti infantili da rotavirus di GlaxoSmithKline, è stato scelto dalla Global Alliance for Vaccine and Immunisation (GAVI) per il nuovo programma nazionale di vaccinazione del Ghana. E' il traguardo dell'offerta presentata all'organizzazione da GSK nel giugno 2011, che prevedeva una fornitura di vaccino fino a 132 milioni di dosi, a prezzo ridotto, in cinque anni. GSK inizierà ora ad offrire il vaccino ai Paesi africani attraverso l'UNICEF per consentire a milioni di bambini dei Paesi più poveri di ricevere questa vaccinazione.

La diarrea da rotavirus è una delle principali cause di morte per i bambini sotto i cinque anni su scala mondiale. Provoca la morte di almeno mezzo milione di bimbi ogni anno ed è causa di ricovero ospedaliero per altri due milioni di piccoli. Risulta ovviamente meno letale nei Paesi più industrializzati, in cui il ricovero e la reidratazione per via venosa è ampiamente disponibile e la vaccinazione è più diffusa. Ma nei Paesi in via di sviluppo, come appunto il Ghana, il quadro è estremamente diverso e purtroppo molti bambini muoiono. Christophe Weber, Presidente di GSK Biologicals afferma: "L'introduzione di un vaccino che permette di salvare altre vite, grazie al sostegno di GAVI Alliance, può aiutare a proteggere milioni di bambini da un'infezione mortale, consentendo sperabilmente di offrire loro una vita più sana nei primi anni. GSK è determinata a svolgere il proprio ruolo nell'accelerare l'accesso ai nuovi farmaci e vaccini per aiutare a migliorare la salute e il benessere delle persone in tutto il mondo. Siamo fieri di contribuire agli sforzi che permetteranno di proteggere i bambini in Africa e di ridurre le morti e i casi di malattia legati alla diarrea".

GSK è impegnata a fornire 132 milioni di dosi di Rotarix al GAVI nei prossimi cinque anni ad un prezzo ridotto del 95%, rispetto a quello praticato nei Paesi occidentali industrializzati, per rispondere alle previsioni dell'UNICEF in termini di necessità di vaccinazioni contro il rotavirus. Il prezzo scontato di Rotarix è in linea con la politica di prezzi agevolati che GSK ha da tempo adottato per consentire ai Paesi più poveri di pagare un prezzo significativamente ridotto per lo stesso vaccino rispetto ai Paesi con redditi alti e assicurare i prezzi più bassi ad agenzie internazionali come l'UNICEF, che acquistano grandi scorte di vaccini per i bambini dei Paesi più poveri.

GSK è ormai un partner consolidato di GAVI Alliance e continua a mettere a disposizione più del 70% della sua produzione di vaccini per i Paesi meno sviluppati.

La vaccinazione anti-rotavirus è già stata introdotta con successo in cinque Paesi individuati da GAVI: Nicaragua, Honduras, Bolivia, Guyana e Sudan. Per continuare a rispondere al fabbisogno di vaccini di elevata qualità a prezzo ridotto, GSK è impegnata a mettere a disposizione di GAVI più di 132 milioni di dosi di Rotarix nei prossimi cinque anni per espandere ulteriormente questa vaccinazione e giungere a rifornire più di 40 diversi paesi entro il 2015.

Attualmente i vaccini di GSK sono parte delle campagne di immunizzazione di 173 Paesi nel mondo e delle 1,1 miliardi di dosi vaccinali rese disponibili nel 2011, 870 milioni (più dell'80%), sono state destinate ai Paesi in via di sviluppo, a quelli meno sviluppati ed ai Paesi a basso e medio reddito. GSK è oggi il principale fornitore di vaccini per organizzazioni come l'UNICEF e la Pan American Health Organization (PAHO).

Torna alla lista